01 aprile 2020

La Regione Puglia ha attivato un piano d’emergenza e si prepara a gestire 4mila contagiati Covid-19. Installate porte rapide e porte automatiche a tempo di record, a cura del Consorziato Aprico di zona.


La task force sanitaria pugliese ha attivato un piano di emergenza per gestire un picco di 4mila contagi. Sono stati riconvertiti interi reparti per il trattamento di pneumologie e malattie infettive nelle strutture esistenti sia pubbliche sia private.

Nelle due cliniche del Gruppo Ospedaliero GVM, sono stati allestiti 210 posti letto, di cui 50 di terapia intensiva, dedicati solo ai pazienti Covid-19.

La clinica Anthea Hospital, a Bari, è stata sottoposta a rapidi interventi strutturali per adattarla alle nuove esigenze. In particolare, è stata costruito a tempo di record un reparto di pronto soccorso dotato di camera calda in grado di accogliere le ambulanze in arrivo.

Automatic System Automazioni di Bari, consorziato Aprico, ha installato due porte rapide Aprico Alu Restart. Non si tratta di una normale installazione, bensì di un intervento fatto a tempo di record ed in condizioni estreme, dove la responsabilità sociale ha guidato anche i nostri tecnici per dare un piccolo ma prezioso contributo alla lotta contro il tempo e contro questa malattia.

Le porte rapide sono state montate dopo soli 5 giorni lavorativi dal primo contatto con le autorità sanitarie Pugliesi.

Era impensabile produrle. Per questo, grazie alla collaborazione col produttore, sono state intercettate due porte rapide destinate ad un sito produttivo in Francia e trasportate in tempo zero a Bari. Ne è seguito un primo lavoro di adattamento delle misure e dei particolari tecnici ed al successivo montaggio in cantiere avvenuto in esterno, sotto una violenta e continua pioggia battente.

Contemporaneamente venivano assemblati i serramenti e montate le automazioni per realizzare anche 3 porte automatiche con ante a battente, utili per dividere vari reparti nel nuovo centro emergenze BAT Covid-19, a Bisceglie.

Si tratta di uno dei tanti piccoli contributi anonimi e sicuramente meno rilevante rispetto alle grandi realizzazioni sanitarie realizzate a Milano e Bergamo. Tuttavia ci sembra doveroso segnalarlo per l’impegno profuso dal piccolo team dei tecnici di Automatic System e la determinazione nel portare a termine la realizzazione.

E’ stato sicuramente la fornitura ed il montaggio più sofferto della mia esperienza lavorativa”

Ha affermato Sergio Pesola, titolare di Automatic System ed installatore specializzato.

Si è trattato di una vera sfida. Abbiamo visto quello che stava accadendo su al nord e quando siamo stati contattati per questo lavoro, non ci siamo tirati indietro. Dobbiamo dire grazie a Roberto Sgrafetto della BRSystem, per le due porte rapide, come anche alla direzione commerciale di DITEC, che ci ha fatto invece avere le automazioni per le tre porte automatiche. Abbiamo lavorato duro, sia di notte sia di giorno sotto una intensa e continua pioggia gelata. Quando abbiamo terminato eravamo bagnati come pulcini e stremati dal freddo: ma soddisfatti perché abbiamo messo in funzione tutte le porte con due giorni di anticipo per la consegna all’ASL.

Ora, speriamo che debbano servire al loro scopo il meno possibile.”

Grazie Sergio, per questo vostro prezioso contributo.

Condividi su: