L’Agenzia del Demanio di Firenze si affida ai tecnici IMER, soci Aprico, per le sue porte automatiche

L’Agenzia del Demanio ha la responsabilità della gestione e valorizzazione del patrimonio immobiliare dello Stato. Sono beni immobili per uso governativo, di alto valore storico ed artistico.

Il suo obiettivo è contribuire allo sviluppo del tessuto economico e produttivo del nostro Paese e di ridurre la spesa pubblica, massimizzando il valore dei beni.

La sede di Firenze ha un ruolo tra i più importanti in Italia, grazie all’enorme patrimonio artistico presente in Toscana.

Recentemente ha avviato un’opera di ristrutturazione dei propri ingressi affidata alla collaborazione tra IMER Automazioni, specialista degli ingressi automatici in Toscana, ed il serramentista Stefano Bettini.

Nell’ingresso principale è stata rimossa una vecchia porta ad apertura manuale, dotata con un antiestetico maniglione antipanico. E’ stato invece mantenuto un elegante sopraluce in acciaio rivestito in alluminio sul quale è stato applicata una moderna automazione per porte scorrevoli.

La porta è composta da due fisse e due ante scorrevoli in cristallo temperato accoppiato, il cui movimento è gestito da ben tre radar.

Il quadro di comando della porta è di ultima generazione. Permette dunque una gestione controllata, la programmazione del suo funzionamento da remoto ed un collegamento ad un moderno sistema di controllo accessi dei dipendenti tramite scheda magnetica e rilevatore presenze posto sulla parete.

I tecnici di IMER Automazioni, grazie ai loro 60 anni di esperienza nel settore degli ingressi, hanno saputo realizzare un ingresso moderno, tecnologico ed affidabile, senza creare inutili sprechi al cliente grazie alla conservazione del sopraluce ed all’integrazione del controllo accessi che ha permesso di riutilizzare tutte le schede magnetiche già in dotazione al personale.

Un risparmio di tempo, di fastidi e di denaro.

I tecnici Aprico, dove possibile, cercano di non sprecare nulla e di minimizzare i fastidi alla clientela.

Per un contatto gratuito e senza impegno: clicca qui.